L’indagine ambientale preliminare (IAP), come lo stesso nome lascia intendere, è una verifica dettagliata che permette di capire, attraverso la misurazione dei livelli di inquinamento nella zona, se determinate modifiche rappresentano un rischio per la salute sia umana che animale, in modo eventualmente da poter stabilire una successiva opera di bonifica.


Perché effettuare una IAP



Un’Indagine Ambientale Preliminare, come dicevamo, per essere svolta correttamente prevede un protocollo preciso e dettagliato. Partiamo dal presupposto che questa viene svolta nel momento in cui ci si vuole accertare dello stato di qualità dell’ambiente in cui si vive o ad esempio in cui si necessita costruire. Qualora quindi si voglia avviare un’indagine, è necessario prima di tutto rivolgersi ad una ditta specializzata e autorizzata dalla legge in grado di garantire l’eventuale smaltimento corretto dei rifiuti, di utilizzare adeguati trattamenti ed effettuare una bonifica in totale sicurezza.


Come avviene unindagine ambientale



Il primo passaggio è sicuramente un’indagine preliminare dettagliata mediante analisi mirate per la ricerca di inquinanti, ovvero prelievi di campioni delle matrici ambientali come acqua, aria e suolo, in grado di fornire tutti i dati e le informazioni:

· aria: verrà effettuata un’analisi del fondo naturale, ovvero il livello di radioattività presente nell’aria che non devono superare mai un determinato parametro.

· acqua: vengono installati alcuni dispositivi chiamati piezometri, i quali possono monitorare il coefficiente di compressibilità delle acque naturali provenienti dalle falde acquifere. In questo modo è possibile scoprire se l’acqua presente in una determinata area può essere utilizzata ad esempio per irrigare i campi o se può essere convertita ad uso potabile.

· suolo: vengono effettuati prelievi di campioni di terreno che verranno poi analizzati in laboratorio alla ricerca delle componenti minerali tipiche della zona e di eventuali elementi estranei per capire se il terreno è adatto alla costruzione /coltivazione/pascolo etc.

Dopo l’analisi preliminare e la raccolta e analisi di tutti i dati, si potrà capire se intervenire o meno con un’opera di bonifica che può andare dalla semplice rimozione dei rifiuti fino allo smaltimento corretto di grandi quantità di terreno. In caso di bonifica saranno necessarie le planimetrie e a livello burocratico la comunicazione della procedura agli enti competenti (ASL e il Comune di riferimento).

La nostra azienda LT Trasporti, a Cucciago – Como, in Via Leonardo da Vinci n. 2, dispone di tutte le attrezzature necessarie per eseguire approfondite indagini ambientali, per redigere piani di intervento mirati, per effettuare interventi di bonifica su siti contaminati ed è regolarmente iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali. Siamo specializzati nell’effettuare attività di bonifica attraverso un organico qualificato, equipaggiato con mezzi idonei per qualsiasi tipo di intervento; ci occupiamo di ogni dettaglio, dallo smaltimento materiale al conferimento in discarica di terre e rocce da scavo, fino al trasporto di inerti. Non esitate a contattarci per saperne di più al numero 031.4123840 o inviando un’email all’indirizzo lt.trasportisrl@libero.it